arredamento cucine busto arsizio

 

                                       ARREDAMENTO  CUCINE  BUSTO  ARSIZIO

arredamento cucine busto arsizio   arredamento cucine busto arsizio   arredamento cucine busto arsizio   arredamento cucine busto arsizio   arredamento cucine busto arsizio   arredamento cucine busto arsizio   arredamento cucine busto arsizio 

                           GUIDA ALLA SCELTA DELLA CUCINA PER LA VOSTRA CASA

arredamento cucine busto arsizio

ARMONY: UNA SINFONIA TUTTA ITALIANA

Il piacere di una cucina disegnata per accogliere emozioni, generare benessere e durare nel tempo. Spazi funzionali e socialità domestica sono al centro della progettualità Armony. La ricerca formale interpreta gli stili di vita contemporanei per esprimere in ogni modello la bellezza della cucina italiana: comfort, dinamismo e libertà di movimento.
Con più di 200 finiture, selezionate per personalizzare la tua cucina.

CURA DEL DETTAGLIO E DELLA PERSONALITÀ

L’assoluta personalizzazione è lo spirito della modernità e si traduce in una progettualità flessibile dove ogni esigenza trova la sua libera espressione. Ricerca ed innovazione danno vita ad un campionario da oltre duecento diverse finiture: un’ armonia di materiali esclusivi che donano gioia alla vista e soddisfanno il tatto.

La cucina è il vero cuore della casa; nel mondo contadino era la stanza nella quale si trascorreva gran parte del tempo conviviale, dove la donna dedicava il suo amore e la sua passione alla preparazione del cibo per i propri cari e per la sua famiglia.

Ovvio che al momento di acquistare i nostri sforzi siano volti a trovare la migliore cucina possibile, ma soprattutto la più adatta alle nostre esigenze. Ed è infatti la cucina l’ambiente più vissuto della casa, di conseguenza i suoi mobili sono quelli più soggetti a usura e sollecitazioni varie. Senza contare la presenza di fumi, vapori e umidità tipici di questo locale.

Certo, oggi gli usi sono cambiati, il tempo che la donna riesce a ritagliare dal lavoro e dagli impegni è sempre meno, spesso è l’uomo a cucinare, ma la cucina resta uno dei luoghi cardine della casa, ed è bene dedicare molta cura e passione nella scelta dei mobili e nella sua creazione come sincero spazio personale e ambiente accogliente e comodo da vivere tutti i giorni.

L’acquisto di cucine moderne deve essere preceduto da una ponderata valutazione delle loro principali caratteristiche. La qualità dei materiali deve essere quindi la prima discriminante a cui fare attenzione.

Produrre è responsabilità. Armony utilizza pannelli ecologici certificati CARB2 e quindi conformi ai più ristretti limiti di emissione di formaldeide nell’aria. Armony investe nello sviluppo di processi di laccatura ad acqua, tutta la gamma di laccati opachi è ora prodotta con l’utilizzo di vernici idrosolubili e quindi senza l’utilizzo di solventi e materiali acrilici.

La cucina dialoga visivamente con lo spazio circostante e comunica con noi attraverso la sua specificità, da qui la priorità che da sempre diamo ai materiali utilizzati per la realizzazione e la finitura delle nostre cucine.

Scopri tutti i materiali della ricca collezione Armony.E’ possibile visionare le composizioni di Armony cucine all’interno del sito internet www.armonycucine.it, così da potersi rendere conto di quale sia il filo conduttore della progettazione Armony.

 

Importanza del brand

Armony Cucine nasce nel 1976, dall’immaginazione e dall’entusiasmo proprio di chi ogni giorno respira la cultura del mobile di qualità. Le cucine vengono prodotte in 2 fabbriche, nella provincia di Treviso, ed in quella di Udine, sono distretti produttivi d’eccellenza del nord est d’Italia, un’idea artigianale di cucina diventa presto un marchio industriale di successo.

Un’azienda che ha saputo fare dell’attenzione alla qualità ed al design il suo punto di forza affermandosi tra i leader del mercato del lusso. In Armony le cucine prendono forma attraverso lavorazioni manuali, ogni progetto è unico nel suo genere, la realizzazione è infatti esclusiva e personalizzata.

L’evoluzione del brand Armony segue costantemente un filo rosso basato sulla qualità e sulla scelta di materie prime dall’eccellenza assoluta. Questi tratti si scoprono nella creazione di elementi componibili e modulabili secondo le esigenze della clientela.

Rigore, forza ed estetica rappresentano i tre pilastri delle cucine Armony, un universo attento alle nuove tendenze del design e pronto a reinventarsi in nome dell’originalità e della ricerca di un’estetica assoluta.

Sappiamo perfettamente che tra i produttori di cucine ci dobbiamo confrontare con brands molto famosi.                                        Ma non sempre un brand famoso può soddisfare compiutamente le aspettative del cliente.

E non sempre dal brend famoso si riescie ad ottenere la stessa qualità allo stesso prezzo.

Nel settore cucine, il brand è forse meno importante che in altri settori, in altre parole non è uno status symbol da mostrare agli altri, come ad esempio nella moda dove contano le firme.

A determinare che Armony qualitativamente ” è una delle migliori marche per l’arredamento delle cucine, interviene come è facile immaginare un’associazione di diversi fattori, quindi poi, una attenta valutazione nella scelta dei materiali, dei sistemi costruttivi, delle tecnologie e del design.

Per Armony è importante che l’insieme delle proprie caratteristiche intrinseche, soddisfano i requisiti sulla base delle aspettative del cliente.

Molti elementi distintivi si possono mettere in relazione con la cucina, l’importante è la qualità di base, poi entrano in gioco diversi fattori che determinano il costo. Le dimensioni, i materiali e gli accessori.

Visto che abbiamo toccato appunto l’argomento costi, vorremmo parlare anche di chi si fà attirare da sconti molto alti, che spesso si trovano pubblicizzati su alcuni siti di cucine. Questi sconti fuori mercato solitamente non sono altro che specchietti per le allodole. 

La pubblicità di sconti molto alti può essere considerata come lo “ specchietto per le allodole ” ( Specchietto per le allodole è un’espressione che, in senso figurato, indica atteggiamenti, azioni, comportamenti che hanno lo scopo di attirare e lusingare, per poi ingannare, le persone più ingenue, sprovvedute; ha quindi il significato di attrattiva lusinghiera, ma sostanzialmente ingannevole )    Non è forse vero che molte gente considera solo l’ampiezza dello sconto ottenuto?

 

 

UNO SPAZIO PER CONDIVIDERE LE EMOZIONI

La cucina nel cuore. Cucinare, raccontarsi, star bene assieme.

La cucina non è solo il centro della casa, ma anche quello dell’affettività, della famiglia e dell’identità. La cucina è nel cuore di ognuno di noi.

Una cucina così nasce dal pensiero creativo di designer attenti agli stili di vita e al valore emozionale delle forme funzionali, e cresce con la scelta accurata dei materiali certificati prodotti in modo ecosostenibile.

C’è un dialogo costante tra Armony, i rivenditori che la propongono e le persone che la scelgono, uno scambio d’idee che è la linfa vitale di ogni nostro progetto. Una cucina che cresce nel cuore della gente, nasce dal cuore di chi la crea.

 

Cucine Armony: qualità e tecnologia

 Le collezioni Armony Cucine si distinguono per un minimalismo marcato, e per la ricerca di forme pure e mai contaminate. Il tratto stilistico comune a tutte le creazioni Armony, si trova nell’introduzione di snelle penisole, dedicate sia al consumo dei pasti che alla preparazione dei cibi.

Le penisole rappresentano l’elemento comune delle collezioni Armony, cucine che arricchiscono con stile immediatamente riconoscibile le proposte d’arredo. Ogni elemento componibile presenta un respiro ampio e una volontà di definire gli spazi con sobria eleganza.

Questa volontà viene raggiunta attraverso la mancanza di intarsi e di decori, ma contando sulla semplice forma del mobilio e delle sezioni che lo completano.
Le angolature delle cucine Armony sono squadrate e figlie di una geometria purista, in quanto definiscono cucine dal sapore moderno e votato a sottolineare l’anima contemporanea dell’elemento.

Le finiture proposte da Armony cucine

Le cucine Armony mantengono intatta la natura lignea dell’elemento, le finiture si fanno leggere e lasciano intravedere le piacevoli venature, preferendo tipologie dai colori chiari e dalla consistenza leggera.

Le finiture di Armony cucine virano ad uno stile più contemporaneo, esse si adeguano ai trend più risoluti con raffinata eleganza, presentando laccature che amano il bianco ottico e i verdi acidi, lasciando spazio all’inserimento di dettagli metallici carismatici, ma ricchi di innata purezza.

Il risultato si rispecchia nella composizione di cucine Armony perfettamente equilibrate, dove nessun elemento viene lasciato al caso ma dove l’insieme respira una spiccata eleganza.

In alcuni casi le cucine Armony scavalcano lo stile contemporaneo e propongono un’estetica futuristica, creata attraverso laccature estreme e con l’aggiunta di angolo rotondi dal sapore ’70.

In queste creazioni spicca un design che si ispira ad un look ‘spaziale’ ma che non dimentica mai di porsi al totale servizio dell’arte del cucinare.

Design e funzionalità per le cucine Armony

Gli ambienti generati da Armony Cucine si propongono spaziosi per loro natura, perfetti per accogliere un grande numero di persone e per favorire ogni azione legata allea preparazione e alla cottura degli alimenti.

La fusione tra design, estetica e funzionalità si propone quindi come il punto di forza del marchio Armony e come un tratto che ne decreta il successo, qualsiasi sia l’ambierte di inserimento.

Le diverse configurazioni di Armony cucine che possono essere aggiunte in un secondo momento donano una libertà di composizione assoluta, che parte da una base comune per rendere le cucine Armony personalizzate e abili nel rispondere alle esigenze personali degli abitanti.

arredamento cucine busto arsizio

Identifica il giusto layout

Ma da dove cominciare? La forma o layout da dare alla cucina è la prima scelta da fare. Anche se abbiamo in mente una disposizione di cucina preferito, dobbiamo sempre iniziare considerando la forma e le dimensioni della stanza per decidere quale sia la migliore disposizione dei mobili e non viceversa.

Noi offriamo un servizio professionale gratuito, cioè mettiamo a disposizione tecnici specializzati che verranno a casa vostra per un serio sopraluogo che comprende rilievi, e misure, elettriche ed idrauliche ed eventuali altre problematiche.

A voi non rimarrà che affidarvi ai nostri tecnici, che vi accompagneranno nella scelta aiutandovi e consigliandovi a trovare la cucina migliore per voi, con equilibrio tra estetica e praticità.

Quando si tratta di progettare una cucina le scelte da fare sono molte, il design, gli elettrodomestici, i materiali, la dispensa, il piano di lavoro e così via.

Le nostre abitudini dovrebbero esserci d’aiuto quando acquistiamo una nuova cucina. 

La prima cosa da fare è pensare a come la usiamo, se solo per cucinare, o anche per intrattenere gli ospiti e se per noi l’estetica è più importante della praticità.

Le abitudini delle persone che utilizzeranno la cucina avranno un grande impatto su come progettarla e faranno una grande differenza una volta completata. Quindi, pensa attentamente a come passi il tuo tempo in questo locale, questo sarà il punto di partenza del tuo progetto.

 

 

arredamento cucine busto arsizio

Disposizioni della cucina moderna

Dopo aver elencato e descritto tutte le possibili disposizioni di cucina moderna, possiamo voltare pagina e prendere in considerazione altri fattori importanti che incidono sull’identità della cucina.

Se ogni disposizione determina caratteristiche ben precise di estetica e funzionalità, altrettanto importante è la scelta delle finiture per definire lo stile e il carattere della cucina.

Infiniti abbinamenti resi possibili dal vasto catalogo di finiture messo a disposizione, moltissime finiture composte dall’essenza legno, i colorati in versione lucido oppure opaco, il materico in spatolato o vetro.

Personalizza la tua cucina e rendila unica attraverso affascinanti accostamenti. Scegli se dare continuità allo stile della tua casa o lasciarti affascinare dalla vivacità di contrasti forti.

Le nostre cucine hanno anche un altro valore aggiunto. La loro bellezza, impreziosita dalla presenza di soluzioni all’avanguardia, si sposa con una perfetta efficienza.

L’estetica deve sempre essere in funzione della praticità d’uso. Non basta che una cucina sia solo bella: deve permettere a chi ne fruirà di muoversi al suo interno con perfetta naturalezza, trovando ogni cosa al suo posto e avendo la massima praticità di utilizzo.

Un interior designer dunque non si limita solo a prendere le misure, a studiare gli spazi e di conseguenza le soluzioni più calzanti per riempirli: per prima cosa studia il suo committente, cerca di capire di cosa ha davvero bisogno, e infine elabora un progetto che si adatti perfettamente sia alla casa, sia a coloro che vi abiteranno.

 

La cucina lineare

Una cucina lineare è una scelta obbligata quando lo spazio è limitato.

In questo caso una cucina in appoggio su un’unica parete permette di risparmiare spazio, lasciando libere le altre pareti per diversi utilizzi.

Una progettazione accurata consente alla cucina lineare di godere della massima praticità, spostandoti velocemente durante tutte le operazioni che vi troverete a svolgere in cucina. Per contro è possibile soffrire di un piano lavoro limitato, ma se le dimensioni del locale lo permettono, sarà possibile ricavare un’utile piano d’appoggio nelle vicinanze.

La cucina ad angolo   

Se la stanza presenta due pareti ad angolo libere, le cucine angolari rappresentano una valida soluzione per ottimizzare nel migliore dei modi gli spazi.

Una cucina ad angolo può agevolare il collegamento di allacciamenti idraulici ed elettrici esistenti e, se di grandi dimensioni, può favorire l’inserimento di un tavolo in prossimità dei mobili, così da progettare una stanza completa per cucinare e consumare i pasti.

Una cucina ad angolo permette di sfruttare anche le metrature più contenute, soprattutto nel caso in cui un lato della cucina termina con penisola, prolungandosi con basi contenitore e zona snack, piuttosto che un vero e proprio tavolo completo di sedie.

La cucina con penisola

Le cucine con penisola sono la soluzione ideale per ambienti open space che combinano soggiorno e cucina in un unico locale.

La penisola può essere progettata per essere un bancone che si apre alla zona pranzo oppure un elemento di separazione.

Gli utilizzi della penisola sono molteplici, da una valida zona snack/colazione, ad un ampio piano lavoro, piuttosto che un’area di ricevimento per l’aperitivo con gli amici!

La cucina ad isola

La cucina a isola è una soluzione di grande tendenza e di notevole impatto estetico, ma non è adatta a tutti i locali.

La dimensione della stanza deve infatti permettere di muoversi comodamente in cucina, per questo motivo tra l’isola e i mobili a parete servono almeno 90-100 cm.

Una cucina a isola offre superfici di lavoro aggiuntive e può anche includere una zona snack/colazione, prese elettrificate e accessori, piuttosto che elettrodomestici di ultima generazione o un’elegante lavello integrato.

L’isola può anche delineare la zona cucina senza interromperla, un vantaggio se ti piace socializzare con gli ospiti mentre cucini.

Quando si tratta della parte funzionale della stanza, una buona disposizione sfrutterà al massimo lo spazio disponibile e manterrà tutto ben organizzato.

Inoltre nel progettare una cucina funzionale è buona norma tenere lontani ospiti e bambini da punti pericolosi come il piano cottura o i forni, in modo che si dirigano naturalmente verso un’area di facile utilizzo, come un frigorifero per bevande o un’area ricezione.

Un metodo sempre utile è quello di applicare la “regola del triangolo di lavoro”. Si tratta di un concetto che consente di ridurre al minimo lo sforzo e la distanza percorribile tra i tre elementi principali della cucina: lavello, frigorifero e piano cottura. Installali in un’area che formerà un triangolo immaginario, posizionandoli sui tre punti del triangolo, il progettista cercherà di mantenerli a distanza ravvicinata.

Anche se questa regola è sempre utile, al giorno d’oggi, con il diverso e più ampio uso della cucina che non è considerato solo per cucinare, puoi valutare di creare diverse aree di lavoro. Includeranno, ad esempio, tutto il necessario per cucinare, preparare la colazione, svuotare la lavastoviglie e rendere l’esperienza più pratica.

Il frigorifero e il lavandino devono essere collegati, ma la sezione di cottura può essere un pò più isolata, oppure anche indipendente.

arredamento cucine busto arsizio
arredamento cucine busto arsizio
arredamento cucine busto arsizio

I materiali

E’ indispensabile, per un risultato ottimale conoscere a fondo i materiali per la vostra cucina

Il materiale è l’elemento più importante che distingue la cucina di qualità da una economica.

È bene sapere che la quasi totalità dei prodotti che vengono commercializzati nella grande distribuzione, sono fatti prevalentemente con pannelli in nobilitato melaminico

Nobilitato melaminico

Si tratta di una struttura in truciolare (materiale costituito con scaglie di legno, residui di corteccia, vetro e scarti di lavorazione) rivestita con uno strato di carta e resina melamminica, un materiale sintetico con una buona resistenza a i graffi e di facile pulizia.

In linea generale però, se cerchiamo una cucina in legno, escludendo quindi il truciolato, possiamo dirigere la nostra scelta su una struttura interna prodotta con pannelli in legno multistrato o listellare, mentre le ante e tutte le parti a vista possono essere realizzate anche in legno massello, a seconda del design della cucina.

Solitamente infatti una cucina in stile classico viene prodotta con ante a telaio in legno massello, diversamente una cucina contemporanea ad ante lisce è realizzata con pannellature in multistrato o listellare.

Il legno massello è davvero molto pregiato.

Viene utilizzato per la produzione di ante a telaio, cornici, boiserie, fianchi decorati e può essere proposto con finitura naturale per dare risalto al materiale piuttosto che laccato in un colore a scelta tra una vasta gamma a campione.

I legni più in uso sono il Rovere, il Ciliegio, il Castagno, il Frassino e il Toulipier ma la disponibilità è davvero molto vasta, come diverse sono le caratteristiche tecniche delle varie specie lignee.

I pannelli in legno multistrato o listellare sono materiali veramente innovativi. Si tratta di un semilavorato realizzato mediante la sovrapposizione o l’accoppiamento di vari strati di legno incollati tra loro.

Gli strati possono essere accoppiati in modo che le fibre risultino in senso alternato per garantire al pannello una forte resistenza alla flessione, compensando e neutralizzando i naturali movimenti del legno.

Questi derivati del legno sono materiali di semplice lavorazione, igroscopici per cui assorbono e cedono umidità in funzione del tasso di umidità dell’ambiente, duri, resistenti agli urti ed estremamente leggeri.

Possono essere utilizzati per la produzione delle strutture interne delle cucine, ma anche delle ante e delle mensole e in combinazione con altri materiali anche per il piano cucina.

La cucina con tali materiali prevede una soluzione di continuità tra ciò che si vede all’esterno e ciò che c’è al suo interno. Alcune aziende certificano la qualità del legno con apposite documentazioni.

Inoltre tutti i tipi di ferramenta, come ad esempio le cerniere delle ante o i cassetti, avranno un ancoraggio migliore e più resistenza alle sollecitazioni su un pannello in legno piuttosto che su un truciolare che nel tempo tende a sgretolarsi. A questo punto, se si certifica che si tratta di vero legno, negli anni la durevolezza è maggiore e garantita.

I rivestimenti e le finiture

Quando si parla di legno impiallacciato o anche laminato, vedremo uno strato sottile che ricopre la struttura sottostante, i pannelli in legno multistrato o listellare appunto, piuttosto che il truciolare nelle soluzioni più economiche.

I pannelli vengono rivestiti nell’essenza scelta per la cucina, Impiallacciatura o Tranciato

l’impiallacciatura o tranciato, e successivamente verniciati con uno strato protettivo di vernice trasparente.

Diversamente il laminato, un foglio di materiale plastico impregnato con resine melaminiche, viene incollato su i pannelli ma non necessita di verniciatura in quanto si tratta di un materiale già finito, ideale nelle parti della cucina sottoposte a forte usura e utilizzo.

Il laccato è una particolare tipologia di verniciatura per pannelli in MDF o listellare ricoperto MDF. Laccato Bianco a poro aperto

La laccatura può essere a poro aperto (come nell’immagine) se si lascia intravedere le venature del legno sottostante o a poro chiuso se la si ricopre totalmente.La finitura invece può essere opaca, lucida o metallizzata e riprodurre qualsiasi colore si desideri.

Questi sono i principali materiale e finiture disponibili per la produzione di una cucina di qualità, ma in commercio esistono molti altri prodotti altamente innovativi e tecnologici, spesso brevettati, a disposizione di produttori, architetti e interior designer, come la gamma IMI-Beton, l’ardesia Lite, il Parapan, il Paper Stone, il Fenix, il Laminam, il Metallo Liquido e molti altri.

                                                                                                                            Scegliere il giusto piano di lavoro                    Le cucine ultramoderne

 

 

     arredamento cucine busto arsizio       arredamento cucine busto arsizio       arredamento cucine busto arsizio       arredamento cucine busto arsizio       arredamento cucine busto arsizio       arredamento cucine busto arsizio    

 

                MOSTRA CUCINE                                              Orari apertura showroom                                       Via Verri 2  BUSTO ARSIZIO                                                                                                                            Lunedì    15.00 alle 19.30

                                              Tel. 0331.670861/0331.673426                                                                                                                                               Martedì a Venerdì 9.00/12.00

                                                    www.mostracucine.it                                                                                                                                                                                           15.00/1900

                                                    www.mostracucine.com                                                                                                                                                        Sabato                   9.30/18.00                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          www.mostracucine.eu   

                                   MOSTRA DEL BAGNO                                                                                                                               arredamento del bagno busto arsizio                                         ristrutturazione del bagno busto arsizio

                     MOSTRA CUCINE                 

            Arredamento cucine     Busto Arsizio – Via Pietro Verri 2      0331 670861                                                                                                   Dove siamo                  fcucine                   fbagno                    Contatti    

 

                 ARREDAMENTO  CUCINE  BUSTO  ARSIZIO

       arredamento cucine Busto Arsizio        arredamento cucine Busto Arsizio         arredamento cucine Busto Arsizio         arredamento cucine Busto Arsizio      arredamento cucine Busto Arsizio 

 

GUIDA ALLA SCELTA DELLA  CUCINA PER LA VOSTRA CASA

ARMONY: UNA SINFONIA TUTTA ITALIANA

Il piacere di una cucina disegnata per accogliere emozioni, generare benessere e durare nel tempo. Spazi funzionali e socialità domestica sono al centro della progettualità Armony. La ricerca formale interpreta gli stili di vita contemporanei per esprimere in ogni modello la bellezza della cucina italiana: comfort, dinamismo e libertà di movimento.
Più di 200 finiture selezionate per personalizzare la tua cucina.

CURA DEL DETTAGLIO E PERSONALITÀ

L’assoluta personalizzazione è lo spirito della modernità e si traduce in una progettualità flessibile dove ogni esigenza trova la sua libera espressione. Ricerca ed innovazione danno vita ad un campionario da oltre duecento diverse finiture: un’ armonia di materiali esclusivi che donano gioia alla vista e soddisfanno il tatto.

La cucina è il vero cuore della casa; nel mondo contadino era la stanza nella quale si trascorreva gran parte del tempo conviviale, dove la donna dedicava il suo amore e la sua passione alla preparazione del cibo per i propri cari e per la sua famiglia. Ovvio che al momento di acquistare i nostri sforzi siano volti a trovare la migliore cucina possibile, ma soprattutto la più adatta alle nostre esigenze.

Ed è infatti la cucina l’ambiente più vissuto della casa, di conseguenza i suoi mobili sono quelli più soggetti a usura e sollecitazioni varie. Senza contare la presenza di fumi, vapori e umidità tipici di questo locale.

Certo, oggi gli usi sono cambiati, il tempo che la donna riesce a ritagliare dal lavoro e dagli impegni è sempre meno, spesso è l’uomo a cucinare, ma la cucina resta uno dei luoghi cardine della casa, ed è bene dedicare molta cura e passione nella scelta dei mobili e nella sua creazione come sincero spazio personale e ambiente accogliente e comodo da vivere tutti i giorni.

L’acquisto di cucine moderne deve essere preceduto da una ponderata valutazione delle loro principali caratteristiche. La qualità dei materiali deve essere quindi la prima discriminante a cui fare attenzione.

Produrre è responsabilità. Armony utilizza pannelli ecologici certificati CARB2 e quindi conformi ai più ristretti limiti di emissione di formaldeide nell’aria. Armony investe nello sviluppo di processi di laccatura ad acqua, tutta la gamma di laccati opachi è ora prodotta con l’utilizzo di vernici idrosolubili e quindi senza l’utilizzo di solventi e materiali acrilici.

La cucina dialoga visivamente con lo spazio circostante e comunica con noi attraverso la sua specificità, da qui la priorità che da sempre diamo ai materiali utilizzati per la realizzazione e la finitura delle nostre cucine.

Scopri tutti i materiali della ricca collezione Armony.

E’ possibile visionare le composizioni di Armony cucine all’interno del sito internet www.armonycucine.it, così da potersi rendere conto di quale sia il filo conduttore della progettazione Armony.

UNO SPAZIO PER CONDIVIDERE LE EMOZIONI

La cucina nel cuore. Cucinare, raccontarsi, star bene assieme.

La cucina non è solo il centro della casa, ma anche quello dell’affettività, della famiglia e dell’identità. La cucina è nel cuore di ognuno di noi.

Una cucina così nasce dal pensiero creativo di designer attenti agli stili di vita e al valore emozionale delle forme funzionali, e cresce con la scelta accurata dei materiali certificati prodotti in modo ecosostenibile.

C’è un dialogo costante tra Armony, i rivenditori che la propongono e le persone che la scelgono, uno scambio d’idee che è la linfa vitale di ogni nostro progetto. Una cucina che cresce nel cuore della gente, nasce dal cuore di chi la crea.

Cucine Armony: qualità e tecnologia

Armony: si presenta con una lunga esperienza maturata nel tempo, capace di rispondere alle evoluzioni di gusto del proprio pubblico ed in sintonia con le esigenze del territorio.

Le Cucine Armony sono concepite per programmi globali, che privilegiano la trasversalità delle finiture e delle soluzioni compositive, proponendo un numero considerevole di varianti: soluzioni raffinate, fatte di cura per i dettagli, qualità, sicurezza e rispetto ambientale, seguendo un concept progettuale che interpreta la cucina come principale punto di espressione e condivisione.

Le collezioni Armony Cucine si distinguono per un minimalismo marcato, e per la ricerca di forme pure e mai contaminate. Il tratto stilistico comune a tutte le creazioni Armony, si trova nell’introduzione di snelle penisole, dedicate sia al consumo dei pasti che alla preparazione dei cibi.

Le penisole rappresentano l’elemento comune delle collezioni Armony, cucine che arricchiscono con stile immediatamente riconoscibile le proposte d’arredo. Ogni elemento componibile presenta un respiro ampio e una volontà di definire gli spazi con sobria eleganza.

Questa volontà viene raggiunta attraverso la mancanza di intarsi e di decori, ma contando sulla semplice forma del mobilio e delle sezioni che lo completano.
Le angolature delle cucine Armony sono squadrate e figlie di una geometria purista, in quanto definiscono cucine dal sapore moderno e votato a sottolineare l’anima contemporanea dell’elemento.

Come si riconosce una cucina di qualità? Da quale caratteristiche?

Le collezioni Armony cucine

Volete acquistare una buona cucina? dovrete essere ben informarvi sui particolari che riguardano i vari brands. Alla fine tirando le somme certamente Armony attirerà la vostra attenzione, per le sue qualità incontestabili.

Ma certamente voi avrete già provveduto a procurarvi riviste e cataloghi vari dei brands più affermati. Tuttavia avete ancora le idee un pochino confuse, ed è altresì comprensibile, non è facile districarsi non avendo esperienza nel campo degli arredamenti. Non è che si cambi periodicamente la cucina, quindi è normale non essere sicuri di come orientarsi nella scelta della cucina.

Le vostre esigenze sono essenziali, per iniziare la ricerca della cucina che sia perfetta per voi, infatti non è permesso sbagliare, perché si tratta di un investimento da ammortizzare negli anni, e quindi necessario agire con estrema attenzione, senza dubbio le cose da cui partire sono la qualità dei materiali ed il costo finale. 

Cosa si valuta nello specifico quando si parla di cucine perchè esse siano di qualità? Di sicuro il tipo di finiture, le caratteristiche tecniche ed ergonomiche e, infine, quelle estetiche.

Il primo passo è quello di comprendere la disposizione degli spazi

Non è un aspetto specifico della cucina stessa ma è strettamente collegato: è importante capire dove collocarla, misurarne la superficie da dedicarvi e l’altezza del soffitto.

Possiamo scegliere di dare importanza alla cucina creando un ambiente unico che la valorizzi al meglio, con un’isola e una cappa d’arredo. Però si può anche decidere di dedicare meno spazio a questo ambiente, destinandole uno spazio più limitato.

In questa fase è bene assicurarsi degli scarichi, attacchi idrici ed elettrici. In questo modo potremo anche pensare già ad una disposizione per gli elettrodomestici come il piano cottura a gas o induzione, lavandino e lavastoviglie, forno e microonde.

Non sempre però si ha la possibilità di intervenire sulla conformazione architettonica del locale, ma le variabili compositive della cucina sono comunque molteplici. Bisogna quindi trovare la soluzione più adatta per progettare una cucina sia dal punto di vista estetico che funzionale.

La cucina moderna è uno spazio che nasconde in se il fascino della tradizione e l’efficienza di sempre nuovi supporti destinati a renderne più fruibile l’utilizzo: Mostra Cucine  propone alla sua clientela i prodotti Armony Cucine per Busto Arsizio e limitrofi, selezionando le soluzioni più innovative. 

Questo connubio fra tradizione e futuro è magistralmente interpretato dai progettisti e dagli operai specializzati di Armony Cucine che quotidianamente lavorano con il dichiarato obiettivo di superare se stessi, nella presentazione di prodotti sempre più innovativi, ma mai slegati dalla tradizione del made in italy.

Identifica il giusto layout

Ma da dove cominciare? La forma o layout da dare alla cucina è la prima scelta da fare. Anche se abbiamo in mente una disposizione di cucina preferito, dobbiamo sempre iniziare considerando la forma e le dimensioni della stanza per decidere quale sia la migliore disposizione dei mobili e non viceversa.

Noi offriamo un servizio professionale gratuito, cioè mettiamo a disposizione tecnici specializzati che verranno a casa vostra per un serio sopraluogo che comprende rilievi, e misure, elettriche ed idrauliche ed eventuali altre problematiche.

A voi non rimarrà che affidarvi ai nostri tecnici, che vi accompagneranno nella scelta aiutandovi e consigliandovi a trovare la cucina migliore per voi, con equilibrio tra estetica e praticità.

Quando si tratta di progettare una cucina le scelte da fare sono molte, il design, gli elettrodomestici, i materiali, la dispensa, il piano di lavoro e così via.

Le nostre abitudini dovrebbero esserci d’aiuto quando acquistiamo una nuova cucina. 

La prima cosa da fare è pensare a come la usiamo, se solo per cucinare, o anche per intrattenere gli ospiti e se per noi l’estetica è più importante della praticità.

Le abitudini delle persone che utilizzeranno la cucina avranno un grande impatto su come progettarla e faranno una grande differenza una volta completata. Quindi, pensa attentamente a come passi il tuo tempo in questo locale, questo sarà il punto di partenza del tuo progetto.

Le finiture della cucina moderna

Dopo aver elencato e descritto tutte le possibili disposizioni di cucina moderna, possiamo voltare pagina e prendere in considerazione altri fattori importanti che incidono sull’identità della cucina.

Se ogni disposizione determina caratteristiche ben precise di estetica e funzionalità, altrettanto importante è la scelta delle finiture per definire lo stile e il carattere della cucina.

Infiniti abbinamenti resi possibili dal vasto catalogo di finiture messo a disposizione, moltissime finiture composte dall’essenza legno, i colorati in versione lucido oppure opaco, il materico in spatolato o vetro.

Personalizza la tua cucina e rendila unica attraverso affascinanti accostamenti. Scegli se dare continuità allo stile della tua casa o lasciarti affascinare dalla vivacità di contrasti forti.

Le nostre cucine hanno anche un altro valore aggiunto. La loro bellezza, impreziosita dalla presenza di soluzioni all’avanguardia, si sposa con una perfetta efficienza.

L’estetica deve sempre essere in funzione della praticità d’uso. Non basta che una cucina sia solo bella: deve permettere a chi ne fruirà di muoversi al suo interno con perfetta naturalezza, trovando ogni cosa al suo posto e avendo la massima praticità di utilizzo.

Un interior designer dunque non si limita solo a prendere le misure, a studiare gli spazi e di conseguenza le soluzioni più calzanti per riempirli: per prima cosa studia il suo committente, cerca di capire di cosa ha davvero bisogno, e infine elabora un progetto che si adatti perfettamente sia alla casa, sia a coloro che vi abiteranno.

La cucina lineare

Una cucina lineare è una scelta obbligata quando lo spazio è limitato.

In questo caso una cucina in appoggio su un’unica parete permette di risparmiare spazio, lasciando libere le altre pareti per diversi utilizzi.

Una progettazione accurata consente alla cucina lineare di godere della massima praticità, spostandoti velocemente durante tutte le operazioni che vi troverete a svolgere in cucina. Per contro è possibile soffrire di un piano lavoro limitato, ma se le dimensioni del locale lo permettono, sarà possibile ricavare un’utile piano d’appoggio nelle vicinanze.

La cucina ad angolo   

Se la stanza presenta due pareti ad angolo libere, le cucine angolari rappresentano una valida soluzione per ottimizzare nel migliore dei modi gli spazi.

Una cucina ad angolo può agevolare il collegamento di allacciamenti idraulici ed elettrici esistenti e, se di grandi dimensioni, può favorire l’inserimento di un tavolo in prossimità dei mobili, così da progettare una stanza completa per cucinare e consumare i pasti.

Una cucina ad angolo permette di sfruttare anche le metrature più contenute, soprattutto nel caso in cui un lato della cucina termina con penisola, prolungandosi con basi contenitore e zona snack, piuttosto che un vero e proprio tavolo completo di sedie.

La cucina con penisola

Le cucine con penisola sono la soluzione ideale per ambienti open space che combinano soggiorno e cucina in un unico locale.

La penisola può essere progettata per essere un bancone che si apre alla zona pranzo oppure un elemento di separazione.

Gli utilizzi della penisola sono molteplici, da una valida zona snack/colazione, ad un ampio piano lavoro, piuttosto che un’area di ricevimento per l’aperitivo con gli amici!

La cucina ad isola

La cucina a isola è una soluzione di grande tendenza e di notevole impatto estetico, ma non è adatta a tutti i locali.

La dimensione della stanza deve infatti permettere di muoversi comodamente in cucina, per questo motivo tra l’isola e i mobili a parete servono almeno 90-100 cm.

Una cucina a isola offre superfici di lavoro aggiuntive e può anche includere una zona snack/colazione, prese elettrificate e accessori, piuttosto che elettrodomestici di ultima generazione o un’elegante lavello integrato.

L’isola può anche delineare la zona cucina senza interromperla, un vantaggio se ti piace socializzare con gli ospiti mentre cucini.

Quando si tratta della parte funzionale della stanza, una buona disposizione sfrutterà al massimo lo spazio disponibile e manterrà tutto ben organizzato.

Inoltre nel progettare una cucina funzionale è buona norma tenere lontani ospiti e bambini da punti pericolosi come il piano cottura o i forni, in modo che si dirigano naturalmente verso un’area di facile utilizzo, come un frigorifero per bevande o un’area ricezione.

Un metodo sempre utile è quello di applicare la “regola del triangolo di lavoro”. Si tratta di un concetto che consente di ridurre al minimo lo sforzo e la distanza percorribile tra i tre elementi principali della cucina: lavello, frigorifero e piano cottura. Installali in un’area che formerà un triangolo immaginario, posizionandoli sui tre punti del triangolo, il progettista cercherà di mantenerli a distanza ravvicinata.

Anche se questa regola è sempre utile, al giorno d’oggi, con il diverso e più ampio uso della cucina che non è considerato solo per cucinare, puoi valutare di creare diverse aree di lavoro. Includeranno, ad esempio, tutto il necessario per cucinare, preparare la colazione, svuotare la lavastoviglie e rendere l’esperienza più pratica.

Il frigorifero e il lavandino devono essere collegati, ma la sezione di cottura può essere un pò più isolata, oppure anche indipendente.

I materiali

E’ indispensabile, per un risultato ottimale conoscere a fondo i materiali per la vostra cucina

Il materiale è l’elemento più importante che distingue la cucina di qualità da una economica.

È bene sapere che la quasi totalità dei prodotti che vengono commercializzati nella grande distribuzione, sono fatti prevalentemente con pannelli in nobilitato melaminico

Nobilitato melaminico

Si tratta di una struttura in truciolare (materiale costituito con scaglie di legno, residui di corteccia, vetro e scarti di lavorazione) rivestita con uno strato di carta e resina melamminica, un materiale sintetico con una buona resistenza a i graffi e di facile pulizia.

In linea generale però, se cerchiamo una cucina in legno, escludendo quindi il truciolato, possiamo dirigere la nostra scelta su una struttura interna prodotta con pannelli in legno multistrato o listellare, mentre le ante e tutte le parti a vista possono essere realizzate anche in legno massello, a seconda del design della cucina.

Solitamente infatti una cucina in stile classico viene prodotta con ante a telaio in legno massello, diversamente una cucina contemporanea ad ante lisce è realizzata con pannellature in multistrato o listellare.

Il legno massello è davvero molto pregiato.

Viene utilizzato per la produzione di ante a telaio, cornici, boiserie, fianchi decorati e può essere proposto con finitura naturale per dare risalto al materiale piuttosto che laccato in un colore a scelta tra una vasta gamma a campione.

I legni più in uso sono il Rovere, il Ciliegio, il Castagno, il Frassino e il Toulipier ma la disponibilità è davvero molto vasta, come diverse sono le caratteristiche tecniche delle varie specie lignee.

I pannelli in legno multistrato o listellare sono materiali veramente innovativi. Si tratta di un semilavorato realizzato mediante la sovrapposizione o l’accoppiamento di vari strati di legno incollati tra loro.

Gli strati possono essere accoppiati in modo che le fibre risultino in senso alternato per garantire al pannello una forte resistenza alla flessione, compensando e neutralizzando i naturali movimenti del legno.

Questi derivati del legno sono materiali di semplice lavorazione, igroscopici per cui assorbono e cedono umidità in funzione del tasso di umidità dell’ambiente, duri, resistenti agli urti ed estremamente leggeri.

Possono essere utilizzati per la produzione delle strutture interne delle cucine, ma anche delle ante e delle mensole e in combinazione con altri materiali anche per il piano cucina.

La cucina con tali materiali prevede una soluzione di continuità tra ciò che si vede all’esterno e ciò che c’è al suo interno. Alcune aziende certificano la qualità del legno con apposite documentazioni.

Inoltre tutti i tipi di ferramenta, come ad esempio le cerniere delle ante o i cassetti, avranno un ancoraggio migliore e più resistenza alle sollecitazioni su un pannello in legno piuttosto che su un truciolare che nel tempo tende a sgretolarsi. A questo punto, se si certifica che si tratta di vero legno, negli anni la durevolezza è maggiore e garantita.

I rivestimenti e le finiture

Quando si parla di legno impiallacciato o anche laminato, vedremo uno strato sottile che ricopre la struttura sottostante, i pannelli in legno multistrato o listellare appunto, piuttosto che il truciolare nelle soluzioni più economiche.

I pannelli vengono rivestiti nell’essenza scelta per la cucina, Impiallacciatura o Tranciato

l’impiallacciatura o tranciato, e successivamente verniciati con uno strato protettivo di vernice trasparente.

Diversamente il laminato, un foglio di materiale plastico impregnato con resine melaminiche, viene incollato su i pannelli ma non necessita di verniciatura in quanto si tratta di un materiale già finito, ideale nelle parti della cucina sottoposte a forte usura e utilizzo.

Il laccato è una particolare tipologia di verniciatura per pannelli in MDF o listellare ricoperto MDF. Laccato Bianco a poro aperto

La laccatura può essere a poro aperto (come nell’immagine) se si lascia intravedere le venature del legno sottostante o a poro chiuso se la si ricopre totalmente.La finitura invece può essere opaca, lucida o metallizzata e riprodurre qualsiasi colore si desideri.

Questi sono i principali materiale e finiture disponibili per la produzione di una cucina di qualità, ma in commercio esistono molti altri prodotti altamente innovativi e tecnologici, spesso brevettati, a disposizione di produttori, architetti e interior designer, come la gamma IMI-Beton, l’ardesia Lite, il Parapan, il Paper Stone, il Fenix, il Laminam, il Metallo Liquido e molti altri.

 

    arredamento cucine Busto Arsizio    arredamento cucine Busto Arsizio    arredamento cucine Busto Arsizio     arredamento cucine Busto Arsizio

Chi è interessato ad un maggiore ragguaglio sull’argomento, può visitare il sito dal Desktop. Dove potrà trovare maggiori informazioni sui prodotti e sui servizi con relative immagini.

    MOSTRA CUCINE 

 Arredamento cucine     Busto Arsizio     Via Pietro Verri 2               0331 670861

   Dove siamo   fcucine   fbagno  Contatti                  

 ARREDAMENTO CUCINE BUSTO ARSIZIO

   arredamento cucine Busto Arsizio    arredamento cucine Busto Arsizio         arredamento cucine Busto Arsizio    arredamento cucine Busto Arsizio

 

 

 

 

 

 GUIDA ALLA SCELTA DELLA CUCINA 

 ARMONYUNA SINFONIA TUTTA ITALIANA

Il piacere di una cucina disegnata per accogliere emozioni, generare benessere e durare nel tempo. Spazi funzionali e socialità domestica sono al centro della progettualità Armony. La ricerca formale interpreta gli stili di vita contemporanei per esprimere in ogni modello la bellezza della cucina italiana: comfort, dinamismo e libertà di movimento.
Più di 200 finiture selezionate per personalizzare la tua cucina.

CURA DEL DETTAGLIO E PERSONALITÀ
L’assoluta personalizzazione è lo spirito della modernità e si traduce in una progettualità flessibile dove ogni esigenza trova la sua libera espressione. Ricerca ed innovazione danno vita ad un campionario da oltre duecento diverse finiture: un’ armonia di materiali esclusivi che donano gioia alla vista e soddisfanno il tatto.

La cucina è il vero cuore della casa; nel mondo contadino era la stanza nella quale si trascorreva gran parte del tempo conviviale, dove la donna dedicava il suo amore e la sua passione alla preparazione del cibo per i propri cari e per la sua famiglia. Ovvio che al momento di acquistare i nostri sforzi siano volti a trovare la migliore cucina possibile, ma soprattutto la più adatta alle nostre esigenze.

Ed è infatti la cucina l’ambiente più vissuto della casa, di conseguenza i suoi mobili sono quelli più soggetti a usura e sollecitazioni varie. Senza contare la presenza di fumi, vapori e umidità tipici di questo locale.

Certo, oggi gli usi sono cambiati, il tempo che la donna riesce a ritagliare dal lavoro e dagli impegni è sempre meno, spesso è l’uomo a cucinare, ma la cucina resta uno dei luoghi cardine della casa, ed è bene dedicare molta cura e passione nella scelta dei mobili e nella sua creazione come sincero spazio personale e ambiente accogliente e comodo da vivere tutti i giorni.

L’acquisto di cucine moderne deve essere preceduto da una ponderata valutazione delle loro principali caratteristiche. La qualità dei materiali deve essere quindi la prima discriminante a cui fare attenzione.

Produrre è responsabilità. Armony utilizza pannelli ecologici certificati CARB2 e quindi conformi ai più ristretti limiti di emissione di formaldeide nell’aria. Armony investe nello sviluppo di processi di laccatura ad acqua, tutta la gamma di laccati opachi è ora prodotta con l’utilizzo di vernici idrosolubili e quindi senza l’utilizzo di solventi e materiali acrilici.

La cucina dialoga visivamente con lo spazio circostante e comunica con noi attraverso la sua specificità, da qui la priorità che da sempre diamo ai materiali utilizzati per la realizzazione e la finitura delle nostre cucine.

Scopri tutti i materiali della ricca collezione Armony.E’ possibile visionare le composizioni di Armony cucine all’interno del sito internet www.armonycucine.it, così da potersi rendere conto di quale sia il filo conduttore della progettazione Armony.

UNO SPAZIO PER CONDIVIDERE LE EMOZIONI

 La cucina nel cuore. Cucinare, raccontarsi, star bene assieme.

La cucina non è solo il centro della casa, ma anche quello dell’affettività, della famiglia e dell’identità. La cucina è nel cuore di ognuno di noi.

Una cucina così nasce dal pensiero creativo di designer attenti agli stili di vita e al valore emozionale delle forme funzionali, e cresce con la scelta accurata dei materiali certificati prodotti in modo ecosostenibile.

C’è un dialogo costante tra Armony, i rivenditori che la propongono e le persone che la scelgono, uno scambio d’idee che è la linfa vitale di ogni nostro progetto. Una cucina che cresce nel cuore della gente, nasce dal cuore di chi la crea.           

Cucine Armony:qualità e tecnologia

Armony: si presenta con una lunga esperienza maturata nel tempo, capace di rispondere alle evoluzioni di gusto del proprio pubblico ed in sintonia con le esigenze del territorio.

Le Cucine Armony sono concepite per programmi globali, che privilegiano la trasversalità delle finiture e delle soluzioni compositive, proponendo un numero considerevole di varianti: soluzioni raffinate, fatte di cura per i dettagli, qualità, sicurezza e rispetto ambientale, seguendo un concept progettuale che interpreta la cucina come principale punto di espressione e condivisione.

Le collezioni Armony Cucine si distinguono per un minimalismo marcato, e per la ricerca di forme pure e mai contaminate. Il tratto stilistico comune a tutte le creazioni Armony, si trova nell’introduzione di snelle penisole, dedicate sia al consumo dei pasti che alla preparazione dei cibi.

Le penisole rappresentano l’elemento comune delle collezioni Armony, cucine che arricchiscono con stile immediatamente riconoscibile le proposte d’arredo. Ogni elemento componibile presenta un respiro ampio e una volontà di definire gli spazi con sobria eleganza.

Questa volontà viene raggiunta attraverso la mancanza di intarsi e di decori, ma contando sulla semplice forma del mobilio e delle sezioni che lo completano.
Le angolature delle cucine Armony sono squadrate e figlie di una geometria purista, in quanto definiscono cucine dal sapore moderno e votato a sottolineare l’anima contemporanea dell’elemento.

     Come si riconosce una cucina di qualità?                         Da quali caratteristiche?

     Le collezioni Armony cucine

Volete acquistare una buona cucina? dovrete essere ben informarvi sui particolari che riguardano i vari brands.

Alla fine tirando le somme certamente Armony attirerà la vostra attenzione, per le sue qualità incontestabili.

Ma certamente voi avrete già provveduto, a procurarvi riviste e cataloghi dei brands più affermati.

Tuttavia avete ancora le idee un pochino confuse, ed è altresì comprensibile, non è facile districarsi non avendo esperienza nel campo degli arredamenti.

Non è che si cambi periodicamente la cucina, quindi è normale non essere sicuri di come orientarsi nella scelta della cucina.

Le vostre esigenze sono essenziali, per iniziare la ricerca della cucina che sia perfetta per voi, infatti non è permesso sbagliare, perché si tratta di un investimento da ammortizzare negli anni.

E’ quindi necessario agire con estrema attenzione, senza dubbio le cose da cui partire sono la qualità dei materiali ed il costo finale. 

Cosa si valuta nello specifico quando si parla di cucine perchè esse siano di qualità?

Di sicuro il tipo di finiture, le caratteristiche tecniche ed ergonomiche e, infine, quelle estetiche.

Il primo passo è quello di comprendere la disposizione degli spazi

Non è un aspetto specifico della cucina stessa ma è strettamente collegato: è importante capire dove collocarla, misurarne la superficie da dedicarvi e l’altezza del soffitto.

Possiamo scegliere di dare importanza alla cucina creando un ambiente unico che la valorizzi al meglio, con un’isola e una cappa d’arredo.

Però si può anche decidere di dedicare meno spazio a questo ambiente, destinandole uno spazio più limitato.

In questa fase è bene assicurarsi degli scarichi, attacchi idrici ed elettrici.

In questo modo potremo anche pensare già ad una disposizione per gli elettrodomestici come il piano cottura a gas o induzione, lavandino e lavastoviglie, forno e microonde.

Non sempre però si ha la possibilità di intervenire sulla conformazione architettonica del locale, ma le variabili compositive della cucina sono comunque molteplici. 

Bisogna quindi trovare la soluzione più adatta per progettare una cucina sia dal punto di vista estetico che funzionale.

La cucina moderna è uno spazio che nasconde in se il fascino della tradizione e l’efficienza di sempre nuovi supporti destinati a renderne più fruibile l’utilizzo.

Mostra Cucine  propone alla sua clientela i prodotti Armony Cucine, per Busto Arsizio e limitrofi, selezionando le soluzioni più innovative. 

Questo connubio fra tradizione e futuro è magistralmente interpretato dai progettisti e dagli operai specializzati di Armony Cucine.

Che quotidianamente lavorano con il dichiarato obiettivo di presentare prodotti sempre più innovativi, ma mai slegati dalla tradizione del made in italy.

Identifica il giusto layout

Ma da dove cominciare? La forma o layout da dare alla cucina è la prima scelta da fare.

Anche se abbiamo in mente una disposizione di cucina preferito, dobbiamo sempre iniziare considerando la forma e le dimensioni della stanza per decidere quale sia la migliore disposizione dei mobili e non viceversa.

Noi offriamo un servizio professionale gratuito, cioè mettiamo a disposizione tecnici specializzati che verranno a casa vostra per un serio sopraluogo che comprende rilievi, e misure, elettriche ed idrauliche ed eventuali altre problematiche.

A voi non rimarrà che affidarvi ai nostri tecnici, che vi accompagneranno nella scelta aiutandovi e consigliandovi a trovare la cucina migliore per voi, con equilibrio tra estetica e praticità.

Quando si tratta di progettare una cucina le scelte da fare sono molte, il design, gli elettrodomestici, i materiali, la dispensa, il piano di lavoro e così via.

Le nostre abitudini dovrebbero esserci d’aiuto quando acquistiamo una nuova cucina. 

La prima cosa da fare è pensare a come la usiamo, se solo per cucinare, o anche per intrattenere gli ospiti e se per noi l’estetica è più importante della praticità.

Le abitudini delle persone che utilizzeranno la cucina avranno un grande impatto su come progettarla e faranno una grande differenza una volta completata.

Quindi, pensa attentamente a come passi il tuo tempo in questo locale, questo sarà il punto di partenza del tuo progetto.

Le finiture della cucina moderna

Dopo aver elencato e descritto tutte le possibili disposizioni di cucina moderna, possiamo voltare pagina e prendere in considerazione altri fattori importanti che incidono sull’identità della cucina.

Se ogni disposizione determina caratteristiche ben precise di estetica e funzionalità, altrettanto importante è la scelta delle finiture per definire lo stile e il carattere della cucina.

Infiniti abbinamenti resi possibili dal vasto catalogo di finiture messo a disposizione, moltissime finiture composte dall’essenza legno, i colorati in versione lucido oppure opaco, il materico in spatolato o vetro.

Personalizza la tua cucina e rendila unica attraverso affascinanti accostamenti.

Scegli se dare continuità allo stile della tua casa o lasciarti affascinare dalla vivacità di contrasti forti.

Le nostre cucine hanno anche un altro valore aggiunto.

La loro bellezza, impreziosita dalla presenza di soluzioni all’avanguardia, si sposa con una perfetta efficienza.

L’estetica deve sempre essere in funzione della praticità d’uso.

Non basta che una cucina sia solo bella: deve permettere a chi ne fruirà di muoversi al suo interno con perfetta naturalezza, trovando ogni cosa al suo posto e avendo la massima praticità di utilizzo.

Un interior designer dunque non si limita solo a prendere le misure, a studiare gli spazi e di conseguenza le soluzioni più calzanti per riempirli.

Per prima cosa studia il suo committente, cerca di capire di cosa ha davvero bisogno, e infine elabora un progetto che si adatti perfettamente sia alla casa, sia a coloro che vi abiteranno.

La cucina lineare

Una cucina lineare è una scelta obbligata quando lo spazio è limitato.

In questo caso una cucina in appoggio su un’unica parete permette di risparmiare spazio, lasciando libere le altre pareti per diversi utilizzi.

Una progettazione accurata consente alla cucina lineare di godere della massima praticità, spostandoti velocemente durante tutte le operazioni che vi troverete a svolgere in cucina.

Per contro è possibile soffrire di un piano lavoro limitato, ma se le dimensioni del locale lo permettono, sarà possibile ricavare un’utile piano d’appoggio nelle vicinanze.

La cucina ad angolo   

Se la stanza presenta due pareti ad angolo libere, le cucine angolari rappresentano una valida soluzione per ottimizzare nel migliore dei modi gli spazi.

Una cucina ad angolo può agevolare il collegamento di allacciamenti idraulici ed elettrici esistenti e, se di grandi dimensioni, può favorire l’inserimento di un tavolo in prossimità dei mobili, così da progettare una stanza completa per cucinare e consumare i pasti.

Una cucina ad angolo permette di sfruttare anche le metrature più contenute, soprattutto nel caso in cui un lato della cucina termina con penisola, prolungandosi con basi contenitore e zona snack, piuttosto che un vero e proprio tavolo completo di sedie.

La cucina con penisola

Le cucine con penisola sono la soluzione ideale per ambienti open space che combinano soggiorno e cucina in un unico locale.

La penisola può essere progettata per essere un bancone che si apre alla zona pranzo oppure un elemento di separazione.

Gli utilizzi della penisola sono molteplici, da una valida zona snack/colazione, ad un ampio piano lavoro, piuttosto che un’area di ricevimento per l’aperitivo con gli amici!

La cucina ad isola

La cucina a isola è una soluzione di grande tendenza e di notevole impatto estetico, ma non è adatta a tutti i locali.

La dimensione della stanza deve infatti permettere di muoversi comodamente in cucina, per questo motivo tra l’isola e i mobili a parete servono almeno 90-100 cm.

Una cucina a isola offre superfici di lavoro aggiuntive e può anche includere una zona snack/colazione, prese elettrificate e accessori, piuttosto che elettrodomestici di ultima generazione o un’elegante lavello integrato.

L’isola può anche delineare la zona cucina senza interromperla, un vantaggio se ti piace socializzare con gli ospiti mentre cucini.

Quando si tratta della parte funzionale della stanza, una buona disposizione sfrutterà al massimo lo spazio disponibile e manterrà tutto ben organizzato.

Inoltre nel progettare una cucina funzionale è buona norma tenere lontani ospiti e bambini da punti pericolosi come il piano cottura o i forni, in modo che si dirigano naturalmente verso un’area di facile utilizzo, come un frigorifero per bevande o un’area ricezione.

Un metodo sempre utile è quello di applicare la “regola del triangolo di lavoro”.

Si tratta di un concetto che consente di ridurre al minimo lo sforzo e la distanza percorribile tra i tre elementi principali della cucina: lavello, frigorifero e piano cottura.

Installali in un’area che formerà un triangolo immaginario, posizionandoli sui tre punti del triangolo, il progettista cercherà di mantenerli a distanza ravvicinata.

Anche se questa regola è sempre utile, al giorno d’oggi, con il diverso e più ampio uso della cucina che non è considerato solo per cucinare, puoi valutare di creare diverse aree di lavoro.

Includeranno, ad esempio, tutto il necessario per cucinare, preparare la colazione, svuotare la lavastoviglie e rendere l’esperienza più pratica.

Il frigorifero e il lavandino devono essere collegati, ma la sezione di cottura può essere un pò più isolata, oppure anche indipendente.

I materiali

E’ indispensabile, per un risultato ottimale conoscere a fondo i materiali per la vostra cucina

Il materiale è l’elemento più importante che distingue la cucina di qualità da una economica.

È bene sapere che la quasi totalità dei prodotti che vengono commercializzati nella grande distribuzione, sono fatti prevalentemente con pannelli in nobilitato melaminico

Nobilitato melaminico

Si tratta di una struttura in truciolare (materiale costituito con scaglie di legno, residui di corteccia, vetro e scarti di lavorazione) rivestita con uno strato di carta e resina melamminica, un materiale sintetico con una buona resistenza a i graffi e di facile pulizia.

In linea generale però, se cerchiamo una cucina in legno, escludendo quindi il truciolato, possiamo dirigere la nostra scelta su una struttura interna prodotta con pannelli in legno multistrato o listellare, mentre le ante e tutte le parti a vista possono essere realizzate anche in legno massello, a seconda del design della cucina.

Solitamente infatti una cucina in stile classico viene prodotta con ante a telaio in legno massello, diversamente una cucina contemporanea ad ante lisce è realizzata con pannellature in multistrato o listellare.

Il legno massello è davvero molto pregiato.

Viene utilizzato per la produzione di ante a telaio, cornici, boiserie, fianchi decorati e può essere proposto con finitura naturale per dare risalto al materiale piuttosto che laccato in un colore a scelta tra una vasta gamma a campione.

I legni più in uso sono il Rovere, il Ciliegio, il Castagno, il Frassino e il Toulipier ma la disponibilità è davvero molto vasta, come diverse sono le caratteristiche tecniche delle varie specie lignee.

I pannelli in legno multistrato o listellare sono materiali veramente innovativi.

Si tratta di un semilavorato realizzato mediante la sovrapposizione o l’accoppiamento di vari strati di legno incollati tra loro.

Gli strati possono essere accoppiati in modo che le fibre risultino in senso alternato per garantire al pannello una forte resistenza alla flessione, compensando e neutralizzando i naturali movimenti del legno.

Questi derivati del legno sono materiali di semplice lavorazione, igroscopici per cui assorbono e cedono umidità in funzione del tasso di umidità dell’ambiente, duri, resistenti agli urti ed estremamente leggeri.

Possono essere utilizzati per la produzione delle strutture interne delle cucine, ma anche delle ante e delle mensole e in combinazione con altri materiali anche per il piano cucina.

La cucina con tali materiali prevede una soluzione di continuità tra ciò che si vede all’esterno e ciò che c’è al suo interno.

Alcune aziende certificano la qualità del legno con apposite documentazioni.

Inoltre tutti i tipi di ferramenta, come ad esempio le cerniere delle ante o i cassetti, avranno un ancoraggio migliore e più resistenza alle sollecitazioni su un pannello in legno piuttosto che su un truciolare che nel tempo tende a sgretolarsi.

A questo punto, se si certifica che si tratta di vero legno, negli anni la durevolezza è maggiore e garantita.

I rivestimenti e le finiture

Quando si parla di legno impiallacciato o anche laminato, vedremo uno strato sottile che ricopre la struttura sottostante, i pannelli in legno multistrato o listellare appunto, piuttosto che il truciolare nelle soluzioni più economiche.

I pannelli vengono rivestiti nell’essenza scelta per la cucina, Impiallacciatura o Tranciato

l’impiallacciatura o tranciato, e successivamente verniciati con uno strato protettivo di vernice trasparente.

Diversamente il laminato, un foglio di materiale plastico impregnato con resine melaminiche, viene incollato su i pannelli ma non necessita di verniciatura in quanto si tratta di un materiale già finito, ideale nelle parti della cucina sottoposte a forte usura e utilizzo.

Il laccato è una particolare tipologia di verniciatura per pannelli in MDF o listellare ricoperto MDF. Laccato Bianco a poro aperto

La laccatura può essere a poro aperto (come nell’immagine) se si lascia intravedere le venature del legno sottostante o a poro chiuso se la si ricopre totalmente.

La finitura invece può essere opaca, lucida o metallizzata e riprodurre qualsiasi colore si desideri.

Questi sono i principali materiale e finiture disponibili per la produzione di una cucina di qualità, ma in commercio esistono molti altri prodotti altamente innovativi e tecnologici, spesso brevettati.

A disposizione di produttori, architetti e interior designer, come la gamma IMI-Beton, l’ardesia Lite, il Parapan, il Paper Stone, il Fenix, il Laminam, il Metallo Liquido e molti altri.

arredamento cucine Busto Arsizio-arredamento cucine Busto Arsizio arredamento cucine Busto Arsizio-arredamento cucine Busto Arsizio

 

 

Chi è interessato ad un maggiore ragguaglio sull’argomento, può visitare il sito dal Desktop. Potrà trovare maggiori informazioni su prodotti e servizi con relative immagini.